IRAQ
 
Iraq: Kurdistan, turcomanni sostengono riforme ma rivendicano maggiore influenza politica
Baghdad, 29 dic 2017 08:32 - (Agenzia Nova) - I turcomanni, popolazione irachena di origine turca, rivendicano una maggiore influenza politica nella regione autonoma del Kurdistan iracheno. Lo ha detto all’agenzia di stampa “Rudaw” il numero due del Partito riformatore turcomanno, Muna Qahwachi, dopo un incontro con il primo ministro curdo, Nechirvan Barzani, e il vicepremier Qubad Talabani avvenuto ieri. "Noi, come turcomanni, abbiamo chiesto una maggiore presenza nazionale ed elettorale; abbiamo detto al premier che non vogliamo avere soltanto cariche ministeriali", ha detto Qahwachi. I turcomanni occupano cinque degli undici seggi riservati alle minoranze non curde nel parlamento della regione. Inoltre, il ministro della Giustizia, Sinan Chalabi, è un turcomanno. "Il governo ha promesso che i turcomanni in futuro saranno una ‘seconda nazione’ nella regione del Kurdistan", ha detto Qahwachi, che è anche un deputato nel parlamento curdo. L’esponente turcomanno ha inoltre garantito il sostegno del suo partito ai piani di riforma del governo, “a patto che non venga danneggiata la gente comune”. Le autorità hanno messo in atto misure di austerità impopolari, riducendo in larga misura i pagamenti dei salari, nel tentativo di combattere una crisi economica che il governo attribuisce ai tagli di bilancio di Baghdad e alla perdita di entrate petrolifere. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI