TERRORISMO

 
 

Terrorismo: allarme per il ritorno in Europa di una potenziale kamikaze marocchino-italiana

Rabat , 19 dic 2017 09:38 - (Agenzia Nova) - Una potenziale attentatrice di cittadinanza marocchino-italiana è rientrata in Europa ed è allarme tra le forze di sicurezza. Si tratta di Meriem Errahili, entrata nelle file dello Stato islamico nel 2015. Dopo la caduta del sedicente “califfato” islamico in Siria e Iraq, la donna sarebbe tornata in Europa con una falsa identità e l'Interpol è in allerta. Sulla base di informazioni concordanti raccolte dai vari servizi di intelligence europei, Meriem Errahili è tornata dalla Siria e si trova molto probabilmente in Francia. Il giornale marocchino “Al Ahdath Al Maghribia” riferisce, nella sua edizione di oggi, che la giovane italiana di origine marocchina è stata oggetto di un mandato di arresto internazionale emesso sotto il sigillo d’urgenza da parte dei tribunali italiani nel 2015, anno in cui si è unita ai combattenti dello Stato islamico in Siria. Descritta come "pericolosa", Meriem è anche stata condannata in contumacia a quattro anni di carcere, sancendo così la sua fuga in Siria, dove è stata localizzata tra le fila di un gruppo terroristico che opera ad Aleppo e poi a Raqqa. “Al Ahdath” ha aggiunto che la ragazza era stata data per morta nella battaglia che ha portato alla liberazione di Raqqa. (Mar)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE