EGITTO-ITALIA
 
Egitto-Italia: Pirelli considera la possibilità di costruire un centro di ricerca nel paese
Il Cairo, 18 dic 2017 15:01 - (Agenzia Nova) - Il produttore italiano di pneumatici Pirelli intende realizzare un centro di ricerca e sviluppo in Egitto nell’arco dei prossimi tre anni. Ad annunciarlo è stato il ministro egiziano del Commercio estero e dell’industria, Tarek Qabil, dopo un incontro con Fikry Kaissouni, direttore di Pirelli Egypt. "Questo centro contribuirà in larga misura ad aumentare il livello dell'industria degli pneumatici in Egitto e dell'industria nazionale in generale", ha detto Kaissouni, citato nel comunicato istituzionale egiziano. "Sarà il primo centro in Egitto nel campo della ricerca e dello sviluppo della produzione di pneumatici", ha aggiunto il manager. “Pirelli esporta la maggior parte della sua produzione dagli impianti in Egitto verso i mercati europei, gli Stati del Golfo, l’Africa e il Brasile e nella prossima fase intendiamo aumentare la produzione sul mercato egiziano del 30 per cento", ha detto ancora Kaissouni, secondo un comunicato del ministero egiziano. Nel novembre del 2014 Pirelli ha firmato un memorandum d'intesa con l'allora ministro degli Investimenti, Ashraf Salman, per espandere lo stabilimento di Alessandria - l'Alexandria Tire Co. (Atco) - controllato per oltre il 90 per cento da Pirelli. Nell'ambito del protocollo d'intesa, Pirelli avrebbe dovuto investire circa 107 milioni di dollari per condurre ulteriori aggiornamenti tecnologici dell’impianto in 36 mesi. Pirelli ha acquisto la maggioranza di Atco nel 1999. Da allora ha investito oltre 200 milioni di euro in Egitto. (Cae)
ARTICOLI CORRELATI