SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Germania, Uniper diventa "un giocattolo" per gli investitori
Berlino, 07 dic 14:30 - (Agenzia Nova) - L'azienda tedesca Uniper, che alla sua entrata sul mercato azionario era stata valutata solo 10 euro ad azione, oggi è al centro dell’attenzione internazionale. Oltre alla società energetica finlandese Fortum, che ha presentato un’offerta pubblica di acquisto per 22 euro per azione, ora anche gli hedge fund speculano su prezzi ancora più alti. Come l’aggressivo investitore americano Paul Singer che, con il suo fondo di Elliott, ha fatto registrare un nuovo record d’offerta a 25,80 euro. Ma come mai tutto questo interesse? Uniper ha annunciato martedì che Singer e il suo fondo Elliott hanno acquisito il 5,32 per cento delle azioni. Ed Elliott, secondo informazioni del quotidiano “Handelsblatt”, non è il solo fondo d’investimento che si è interessato all’acquisto delle azioni della società tedesca di recente. Il che per gli azionisti rappresenta un buon motivo per non vendere le proprie azioni ai finlandesi. Il capo di Fortum, Pekka Lundmark, ha escluso un aumento dell’offerta e E.on ha accettato di vendergli la sua quota di circa il 47 per cento delle azioni. Se non lo facesse dovrebbe pagare una multa che può aggirarsi dai 750 milioni al miliardo e mezzo, oltre a dover riacquistare le azioni fin qui vendutegli. Il capo di Uniper, Klaus Schaefer, aveva fin dall’inizio respinto l’offerta di Fortum definendola come “ostile”. Per Johannes Teyssen, capo di E.on, questo è un guaio. (Res)
ARTICOLI CORRELATI