IMMIGRAZIONE
 
Immigrazione: Usa annunciano uscita da Global Compact Onu, “incompatibile con nostra sovranità”
Washington, 03 dic 2017 12:13 - (Agenzia Nova) - La missione diplomatica statunitense presso le Nazioni Unite ha annunciato il suo ritiro dal Global Compact delle Nazioni Unite sulle migrazioni sostenendo che il documento "non è compatibile con la sovranità degli Stati Uniti". In una nota diffusa oggi, la rappresentante permanente degli Stati Uniti presso l’Onu, Nikki Hailey, ha fatto sapere di aver informato della decisione il segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres. “Gli Stati Uniti sono orgogliosi del patrimonio degli immigrati e della loro leadership morale di lunga data nel fornire supporto alle popolazioni di migranti e rifugiati in tutto il mondo – si legge nella dichiarazione – Tuttavia le nostre decisioni sulle politiche migratorie devono essere prese solo e soltanto dai cittadini statunitensi. L'approccio globale contenuto nella Dichiarazione di New York semplicemente non è compatibile con la sovranità degli Stati Uniti", ha aggiunto Hailey.

La Dichiarazione di New York per i rifugiati e i migranti, che definisce il quadro per ulteriori azioni da intraprendere in materia, è stata adottata nel settembre 2016. In base alla dichiarazione, i singoli paesi si sono impegnati, tra le altre cose, ad incrementare le risposte di emergenza agli afflussi di rifugiati, fornendo ulteriori finanziamenti umanitari ai paesi ospitanti, e a considerare opzioni aggiuntive per i rifugiati ospitati da paesi terzi. In precedenza, il segretario di Stato Usa, Rex Tillerson, aveva affermato che l'amministrazione Trump continuerà ad impegnarsi per creare una politica globale per i rifugiati che al tempo stesso garantisca che gli Stati Uniti possano mantenere la propria sicurezza e protezione. (Res)
ARTICOLI CORRELATI