CINA
 
Cina: avvocato per i diritti umani condannato a due anni di reclusione
Pechino, 22 nov 04:47 - (Agenzia Nova) - Jiang Tianyong, avvocato cinese e attivista per i diritti umani, è stato condannato a due anni di reclusione per “incitamento alla sovversione contro lo Stato”. La Corte intermedia del popolo di Changsha, che ha emesso il verdetto, sostiene che l’avvocato puntasse a sovvertire il sistema politico cinese dopo essere stato influenzato da workshop “organizzati da forze anti-cinesi” straniere. Il 46 enne Jiang avrebbe utilizzato i social media per “attaccare o diffamare” il governo e incitare a manifestazioni pubbliche. La moglie di Jiang, che vive negli Stati uniti, sostiene che il marito sia stato arrestato per spingere per reprimere l’attivismo in materia di diritti umani. Jiang era stato radiato dall’albo nel 2009 dopo aver accettato di rappresentare la difesa in una serie di casi “sensibili”, e negli ultimi anni aveva criticato la repressione di Pechino che nel 2015 aveva portato al fermo di circa 200 avvocati e attivisti. (Cip)
ARTICOLI CORRELATI