SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Medio Oriente, per Fatah guardie presidenziali a Gaza entro il primo dicembre
Il Cairo, 13 ott 15:00 - (Agenzia Nova) - Le guardie presidenziali palestinesi saranno dispiegate nella Striscia di Gaza entro il primo dicembre. Lo ha detto Azzam al Ahmad, capo delegazione del partito palestinese Fatah, al quotidiano statale egiziano “al Ahram". L’Egitto ha accolto come “un significativo passo in avanti” l’accordo raggiunto ieri al Cairo tra i partiti palestinesi di Fatah e Hamas, in base al quale il neonato governo di accordo nazionale si impegna a “svolgere pienamente le proprie funzioni” sia in Cisgiordania che nella striscia di Gaza “entro il primo dicembre”. Attraverso un comunicato, le autorità egiziane invitano i palestinesi a tornare nella capitale egiziana il 21 novembre prossimo per verificare l’attuazione dell’intesa. L’accordo sponsorizzato dall’Egitto prevede anche che le forze del nuovo esecutivo palestinese guidato dal premier Ramy al Hamadallah assumano il controllo di tutti i valichi di frontiera di Gaza (inclusi quelli al confine con Egitto ed Israele) entro il prossimo primo di novembre. Le parti hanno peraltro accettato di integrare tutti i dipendenti nominati da Hamas a Gaza dopo il 2007 e di pagare i salari entro quattro mesi.

Uno dei punti principali dell'accordo, riferisce l’emittente televisiva “al Arabiya”, è lo schieramento di 3 mila agenti della polizia dell’Autorità nazionale palestinese (Anp) a Gaza. Secondo quanto ha riferito un funzionario egiziano “in base all’accordo il governo palestinese prenderà il controllo di tutti i settori civili e di sicurezza e tornerà a schierare 3 mila agenti di polizia dell’Anp”. Le due delegazioni riunite nella sede dei servizi segreti palestinesi hanno deciso di applicare l’accordo di riconciliazione nazionale del 2011. L’accordo del Cairo prevede anche la formazione di un governo di unità nazionale, l’organizzazione di elezioni politiche e presidenziali, la formazione di una commissione congiunta sugli impiegati assunti da Hamas negli enti istituzionali, che sono circa 45 mila persone tra civili e militari. Una delegazione egiziana monitorerà l’applicazione dell’accordo a Gaza. (Cae)
ARTICOLI CORRELATI