SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Stato maggiore, “munizioni al fosforo bianco non sono illecite”
Roma, 13 ott 15:00 - (Agenzia Nova) - Il fosforo bianco non è illecito secondo il diritto internazionale umanitario, se usato per “munizioni illuminanti, traccianti e fumogene, e nei sistemi di segnalazione e negli inneschi degli ordigni”. Lo riferisce lo Stato maggiore della Difesa, in merito alle dichiarazioni rilasciate dall’ex caporalmaggiore Vittorio Lentini alla commissione parlamentare d’inchiesta sull’uso dell’uranio impoverito. Precisando che le Forze armate italiane “non acquisiscono più da diversi anni” munizioni al fosforo, lo Stato maggiore ricorda che tali munizioni "non sono considerate, dalla Convenzione sulle armi chimiche, un’arma chimica e il loro utilizzo non è lecito solo quando impiegate per colpire direttamente le persone o l’ambiente”. Il maneggio di tale munizionamento, spiega lo Stato maggiore, “non richiede alcun tipo di protezione speciale da parte del personale, dal momento che il fosforo viene attivato solo dopo la rottura dell’involucro del colpo che lo contiene, con il contatto con l’ossigeno presente nell’aria, generando calore per effetto dell’anidride solforosa”. Inoltre “le quantità di fosforo bianco contenuto in questo tipo di munizioni sono talmente esigue da non poter determinare alcun inquinamento permanente all’ambiente”, conclude il comunicato. (Com)
ARTICOLI CORRELATI