SERBIA-ARMENIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Serbia-Armenia: presidente di Belgrado Nikolic, popolo serbo comprende la tragedia degli armeni (2)
Belgrado, 24 apr 2015 16:45 - (Agenzia Nova) - Questo è il motivo, ha osservato Nikolic, per cui la Serbia non può essere assente a Erevan, in particolare in una fase in cui la parola “genocidio”, ha detto, viene manipolato con insensibilità politica. Il capo dello stato serbo ha infine aggiunto che le vittime armene del 1915 sono un monito per le persone viventi. Nikolic ha ricordato le parole di Papa Francesco, per cui “potrebbe essere già iniziata una Terza Guerra mondiale a pezzetti”. Soprattutto in questi tempi, ha concluso il presidente serbo, nessuno può dimenticare le vittime armene di 100 anni fa. Alle celebrazioni per il centenario del genocidio presso il memoriale di Tsitsernakaberd hanno partecipato migliaia di persone e 60 delegazioni provenienti da paesi stranieri. Oltre a Nikolic sono presenti anche i capi di stato di Francia, Cipro, Russia e il segretario del Tesoro degli Stati Uniti, Jacob Lew. (Seb)
ARTICOLI CORRELATI