EGITTO-LIBIA
 
Egitto-Libia: scomparsi due pescatori egiziani a Tripoli
Il Cairo, 26 set 12:44 - (Agenzia Nova) - Il responsabile dell’associazione dei pescatori egiziani, Ahmed Nassar, ha chiesto al ministero degli Esteri e alle autorità del Cairo di fare luce sulla sorte di due pescatori scomparsi due mesi fa in Libia. I due uomini, Emad Fathallah e Osama Awad, erano salpati cinque mesi fa dalla città di Kafr Sheik, in Egitto, per lavorare a Zuara, in Libia, prima di trasferirsi a Tripoli, dove sono spariti. “Le loro famiglie stanno vivendo una situazione drammatica dalla loro sparizione”, ha detto Nassar. A fine luglio, uomini dell'autoproclamato Esercito nazionale libico (Lna) guidato dal generale Khalifa Haftar hanno arrestato a Ras Lanuf, nel Golfo della Sirte, sette pescatori egiziani provenienti dal governatorato di Kafr Sheik, circa 134 chilometri a nord del Cairo. I sette erano di ritorno dal porto di Zuara, in Tripolitania. Nassar ha chiesto al ministero degli Esteri di intervenire per arrivare alla liberazione dei pescatori il più presto possibile. Spesso i cittadini egiziani, per lo più migranti economici, "spariscono" in Libia. In alcuni casi vengono semplicemente arrestati dalle autorità locali perché clandestini. In altri, invece, vengono rapiti dalle milizie locali e dai gruppi estremisti. (Cae)