ENERGIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Energia: ministro Emirati, ottimismo per l'andamento del mercato petrolifero
Abu Dhabi, 03 mag 13:09 - (Agenzia Nova) - Il ministro dell'Energia degli Emirati, Suhail Al Mazrouei ha espresso ottimismo sull'andamento del mercato petrolifero nella seconda metà dell'anno. Parlando ai media al termine del Consiglio federale ad Abu Dhabi, il ministro ha affermato che non esiste una forte volatilità sul mercato. "Lo abbiamo visto a 55 o 56 dollari al barile e ancora meno. Rispetto ad altri periodi questa fluttuazione è minore", ha dichiarato il ministro a margine di una sessione del Consiglio nazionale federale. "La seconda metà di quest'anno vedrà maggiori richieste e testimonierà una correzione più elevata", ha aggiunto. Per quanto riguarda l’accordo sul taglio alla produzione petrolifera tra l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (Opec) e gli 11 produttori al di fuori del Cartello, tra cui la Russia, Al Mazrouei ha sottolineato la necessità di una estensione di altri sei mesi. Infatti per il ministro, il prolungamento dell’accordo avrà effetti più incisivi a causa della prevista ripresa della domanda petrolifera che contribuirà a riequilibrare il mercato petrolifero. Per il ministro tutti i paesi che partecipano all’accordo devono accettare la sua estensione nella seconda metà del 2017. “Vi è una logica fondamentale per proseguire il taglio della produzione”, ha dichiarato Al Mazrouei, secondo cui la decisione deve avvenire con il consenso di tutti gli aderenti all’accordo. “La diminuzione della produzione sta funzionando e il mercato si sta muovendo verso l'equilibrio. Sono ottimista che fino a quando l'accordo sarà in vigore il mercato sarà diretto verso il riequilibrio", ha dichiarato il responsabile dell’Energia emiratino. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI