LIBIA
 
Libia: premier Sarraj chiede armi e addestramento per combattere lo Stato islamico
Vienna, 16 mag 2016 17:33 - (Agenzia Nova) - La Libia non chiede un intervento militare di terra, ma armi per combattere contro i miliziani dello Stato islamico (Is) e assistenza nell’addestramento delle sue truppe e dei suoi giovani. Lo ha detto oggi il premier libico Fayez al Sarraj, durante una conferenza stampa congiunta con il ministro degli Esteri italiano, Paolo Gentiloni, e il segretario di Stato Usa, John Kerry, a conclusione della riunione ministeriale “formato Roma” (membri permanenti del Consiglio di sicurezza, alcuni paesi europei e della regione, organizzazioni internazionali e regionali), allargato a Malta, Ciad, Niger e Sudan. “Abbiamo davanti la grande sfida della lotta al terrorismo. Chiediamo alla comunità internazionale di darci assistenza. Non parliamo di un intervento, ma di aiuto nell’addestramento delle nostre truppe e dei nostri giovani”, ha detto il capo del governo libico con sede a Tripoli. (Res)
ARTICOLI CORRELATI