LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: negoziati entrano in fase decisiva, Gentiloni domenica al Cairo (5)
Roma, 05 giu 2015 18:29 - (Agenzia Nova) - L’idea sembra sostenuta da una parte dell’amministrazione del presidente Usa Barack Obama (Pentagono e Staff presidenziale), ma anche dai servizi israeliani. Essa verrebbe invece osteggiata dal Regno Unito, che ha una certa influenza sulle milizie di Zintan, dalla Turchia e dal Qatar, che sostengono le milizie di Misurata e quelle degli altri centri controllati dalla Fratellanza musulmana. La proposta si scontra dunque con notevolissime difficoltà, sia sul terreno che nel campo della diplomazia e in quello degli interessi finanziari. Non è ancora chiaro, tuttavia, qual è la posizione dell’Algeria. Il governo algerino sembra nutrire forti dubbi nei confronti di una soluzione che rischia di mettere in ombra il ruolo di Algeri nella regione. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI