BOSNIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Bosnia: sentenze Tpi, si temono ripercussioni negative sui rapporti tra le etnie (5)
Sarajevo, 03 apr 2016 15:30 - (Agenzia Nova) - "L'accusa utilizza in modo incoerente le parole violenza e crimine, alcune formulazioni lasciano l'impressione che la sola idea della 'Grande Serbia' sia criminogena, mentre in altre parti si attaccano i mezzi con cui la si voleva realizzare", ha aggiunto Antonetti esprimendo rammarico per il lavoro così svolto dalla procura. Il collegio giudicante di primo grado, secondo quanto ha ricordato Antonetti, ha ottenuto nel corso del procedimento delle prove aggiuntive dalla procura,ma la maggioranza dei componenti del collegio, con esclusione del giudice Flavia Lattanzi, non era a favore del loro inserimento come oggetti di prova perché ritenute dei doppioni. "Gli stessi fatti qualificati come omicidio, tortura, deportazione, distruzione e saccheggi vengono fatti ricadere come parti della persecuzione. Il procuratore ha avuto un approccio circolare in cui ciascun capo d'accusa riceveva più qualifiche", ha concluso Antonetti. (segue) (Bos)
ARTICOLI CORRELATI