SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Austria, per acquisto velivoli Eurofighter anche l'Ad di Airbus nel mirino della procura di Vienna
Berlino, 27 apr 15:30 - (Agenzia Nova) - L'Ad di Airbus, Thomas Enders, è nel mirino dell'ufficio del procuratore di Vienna per l'acquisto multi-miliardario degli aerei da combattimento Eurofighter da parte dell'Austria. Secondo il quotidiano tedesco "Handelsblatt", l'accusa è di truffa aggravata. Il pubblico ministero di Vienna ha avviato indagini a carico dell'azienda aerospaziale nel mese di febbraio. Il ministero della Difesa austriaco ha messo sotto osservazione Airbus Difesa e Spazio GmbH - ex Eads Germania - ed EuroFighter GmbH con sede a Monaco. Le indagini riguardano l'acquisto di 15 Eurofighter da parte della Difesa austriaca, un contratto da due miliardi di dollari che risale ai primi anni Dumila. Enders era allora capo del settore della difesa di Airbus. Il sospetto delle autorità tedesche è che la scelta della Difesa sia stata influenzata da atti di corruzione. L'azienda aerospaziale ha negato tutte le accuse. In ministro della Difesa austriaco, Hans Peter Doskozil, a febbraio aveva criticato duramente Airbus: a suo parere, se il processo di acquisizione non fosse stato viziato da irregolarità l'Austria avrebbe acquistato il più economico Gripen di Saab. I pubblici ministeri a Monaco di Baviera e Vienna indagano sulla questione da anni: al momento risultano indagati 16 dirigenti di EuroFighter e della Eads. I risultati dell'inchiesta sono previsti per la metà dell'anno. (Res)
ARTICOLI CORRELATI