SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: ex generale turco sollecita l'acquisto di sistemi missilistici cinesi
Pechino, 23 feb 2015 15:15 - (Agenzia Nova) - "La Turchia dovrebbe assolutamente preferire il sistema missilistico cinese a quelli dei paesi europei o degli Stati Uniti, perché in un prossimo futuro Pechino le consentirebbe di sviluppare il proprio sistema domestico attraverso un trasferimento tecnologico": lo ha dichiarato l'ex generale e capo d'intelligence turco Ismail Hakki Pekin, dopo aver appreso la notizia che il governo turco ha intenzione di portare avanti i negoziati con Pechino per l'acquisto di un sistema missilistico terra-aria. Secondo quanto affermato dall'ufficiale nel corso di una conferenza stampa ripresa dal quotidiano “China Daily”, "l'obiettivo degli Usa e dei paesi europei è di mantenere il più possibile la Turchia un paese dipendente in termini di sistemi e tecnologie della difesa". La società cinese Precision Machinery Import and Export Corporation offre di fornire i suoi sistemi Fd-2000 ad Ankara per 3,4 miliardi di dollari, contro i cinque miliardi dell'offerta statunitense e i 4,4 miliardi di quella francese. Pekin ha avvertito che la Turchia deve essere pronta a sostenere pressioni fortissime da parte degli Usa, inclusi ritardi deliberati nella consegna di armi ed equipaggiamenti da parte dei paesi Nato, dato il forte rilievo economico e strategico del contratto. (Res)
ARTICOLI CORRELATI