SIRIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Siria: colloquio telefonico Lavrov-Kerry, focus sull'escalation delle violenze (8)
Mosca, 02 mag 2016 18:08 - (Agenzia Nova) - La cessazione delle ostilità era stata concordata da Russia e Stati Uniti in qualità di co-presidenti del gruppo di monitoraggio della tregua in Siria. La cessazione delle ostilità doveva durare 24 ore nella periferia di Damasco e 72 ore nella regione costiera di Latakia. Nell'accordo tra Washington e Mosca non figurava la provincia di Aleppo, dove invece la situazione sarebbe ormai insostenibile. L’escalation di violenza nell’area di Aleppo ha di fatto messo fine alla tregua raggiunta il 27 febbraio scorso tra Damasco e i ribelli moderati e ha bloccato i colloqui di pace mediati dall’Onu in corso a Ginevra. L'Alto comitato per i negoziati dell'opposizione siriana, la piattaforma appoggiata dall'Arabia Saudita, ha abbandonato nei giorni scorsi il tavolo delle trattative per la mancanza di progressi riguardo all’invio di aiuti umanitari alla popolazione delle città sotto assedio. L’opposizione siriana ha denunciato inoltre le continue violazioni della tregua da parte delle forze del governo di Damasco. Un nuovo round di colloqui mediati dall'Onu dovrebbe iniziare a Ginevra il 10 maggio prossimo. (Rum)
ARTICOLI CORRELATI