SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Albania, società offshore registrata nelle isole Vergini britanniche prende in gestione raffinerie petrolio
Tirana, 02 set 2016 14:30 - (Agenzia Nova) - Ionian Refining & Trading Co. (Irtc) ha preso in gestione le uniche due raffinerie di petrolio in Albania, situate a Fier e Ballsh nel sud del paese. Irtc è una società offshore registrata nelle Isole Vergini britanniche, conosciute per essere un paradiso fiscale. Le due raffinerie, di proprietà dell'albanese Armo, sono state privatizzate sette anni fa e acquisite dall'imprenditore Rezart Taci, che ha poi a sua volta venduto il suo pacchetto di azioni ad un'altra società offshore, Heany Assets Corporation, nell'agosto del 2013. Anche la nuova proprietà non è riuscita a tenere in piedi l'attività delle raffinerie, che alla fine dello scorso anno vennero chiuse in seguito al dichiarato fallimento. Irtc si è iscritta al registro delle imprese in Albania lo scorso 13 giugno. Il portale economico albanese "Monitor.al", spiega che il ministero dell'Energia di Tirana non ha reso pubbliche le modalità contrattuali che hanno permesso alla Irtc di prendere in gestione le raffinerie, e nemmeno cosa succederà con gli enormi debiti legati agli impianti, che ammontano a circa 600 milioni di dollari. Intanto la Irtc ha raggiunto un primo accordo di fornitura con Bankers Petroleum, il gruppo canadese che gestisce il maggiore giacimento di petrolio in Albania, quello di Patos Marinza. La Bankers, che dovrebbe fornire il 65 per cento della sua produzione, ha però fatto sapere che l'accordo diventerebbe effettivo dopo aver ottenuto dalle autorità albanesi l'autorizzazione per il programma di trivellazioni nel terzo trimestre del 2016, e dopo che verranno risolte le controversie per la spartizione della sua produzione con la società statale albanese Albpetrol, proprietaria dei giacimenti petroliferi nel paese. (Alt)
ARTICOLI CORRELATI