SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Mosul, polizia irachena controlla circa 60 per cento dell'area intorno a moschea simbolo del califfato
Baghdad, 10 apr 16:00 - (Agenzia Nova) - Circa il 60 per cento delle reti di approvvigionamento e delle linee di difesa dello Stato islamico (Is) intorno alla grande moschea di Al Nouri, nella parte occidentale di Mosul, sono state distrutte. Lo riferisce il comando della polizia federale. “La polizia federale - afferma il generale Raed Shaker Jawad - continua a rafforzare le postazioni avanzate nella città vecchia sulla parte occidentale di Mosul, in previsione della liberazione della Moschea di Al Nouri”, il luogo di culto dove nel 2014 il sedicente “califfo” Abu Bakr al Baghdadi proclamò la nascita dello Stato islamico. Le forze della polizia federale hanno preso di mira i centri di comando dell’Is nella zona di al Khouser, nel distretto 17 luglio, ad ovest di Mosul, uccidendo sei leader. In particolare, i combattenti di spicco dell’Is uccisi sono: Hareth Abdullah Salman, noto come Abu Osama, un ex ufficiale dell’esercito, Majid Mahjoub, chiamato Abu Anfal, Fares al Saudi, ufficiale responsabile della sicurezza, Rafie Mahmoud al Hayali, noto come Abu Anas al Hijazi, ufficiale responsabile dell’amministrazione nella provincia di Ninive, e Hassan Zaidan, ufficiale dell’intelligence. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI