SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Iraq, raid aereo a Mosul, ucciso esperto di armi chimiche dello Stato islamico
Baghdad, 10 apr 16:15 - (Agenzia Nova) - Un raid aereo dell’Aviazione militare irachena ha distrutto oggi una sede dello Stato islamico (Is) nella parte occidentale di Mosul uccidendo dieci terroristi, tra cui alcuni esperti di armi chimiche. Lo ha detto il colonnello Raad al Dahlaki, direttore dell’intelligence dell’esercito iracheno, ad “Agenzia Nova”. Il bombardamento ha colpito in particolare un nascondiglio del gruppo jihadista nel quartiere Wadi Aqab, zona industriale a ovest del fiume Tigri, uccidendo 10 esponenti dell’Is, incluso l’esperto di armi chimiche e di veicoli bomba Abu Hamza, di nazionalità britannica; un terrorista di nome Rafta di nazionalità francese; e terrorista chiamato Abu Russel al Hadidi.

La battaglia tra l’esercito iracheno e l’Is nella parte occidentale della città è entrata oggi nel cinquantesimo giorno. Circa il 60 per cento delle reti di approvvigionamento e delle linee di difesa dello Stato islamico intorno alla grande moschea di Al Nouri, nella parte occidentale di Mosul, sono state distrutte. Le forze della polizia federale hanno preso di mira i centri di comando dell’Is nella zona di al Khouser, nel distretto 17 luglio, ad ovest di Mosul, uccidendo sei leader. In particolare, i combattenti di spicco dell’Is uccisi sono: Hareth Abdullah Salman, noto come Abu Osama, un ex ufficiale dell’esercito; Majid Mahjoub, chiamato Abu Anfal; Fares al Saudi, ufficiale responsabile della sicurezza; Rafie Mahmoud al Hayali, noto come Abu Anas al Hijazi, ufficiale responsabile dell’amministrazione nella provincia di Ninive; e Hassan Zaidan, ufficiale dell’intelligence. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI