SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Siria, Mosca non considera utile il ritorno al tema delle dimissioni di Assad
Mosca, 10 apr 16:15 - (Agenzia Nova) - I recenti attacchi da parte degli Stati Uniti in territorio siriano "hanno dimostrato la completa mancanza di volontà di coinvolgere in qualche modo la Siria e di prendere in considerazione gli interessi e le preoccupazioni degli altri (membri del processo di pacificazione in Siria)", ha dichiarato in una conferenza stampa il portavoce del presidente russo, Dmitrij Peskov, secondo quanto riferito dall'agenzia di stampa russa "Tass". "L'unica opzione è quella di continuare il lavoro molto duro nel quadro dei processi di Ginevra e Astana", ha aggiunto Peskov. Il portavoce del Cremlino ha rifiutato di rispondere ad una domanda sulle modalità di coordinamento tra Russia e Stati Uniti in territorio siriano, dopo la decisione di Mosca di sospendere il memorandum bilaterale per la prevenzione degli incidenti aerei sui cieli della Siria. L’accordo era entrato in vigore nell’autunno del 2015, ma è stato sospeso lo scorso 7 aprile dopo l’attacco missilistico lanciato dagli Stati Uniti contro una base aerea delle Forze armate siriane nella provincia di Homs, in risposta al presunto attacco chimico contro un villaggio controllato dai ribelli nella provincia di Idlib, di cui il principale sospettato è il governo di Damasco. Washington considera il governo siriano responsabile per l'uso di armi proibite, mentre Mosca sostiene che l'aereo siriano abbia colpito un deposito di armi chimiche controllato dagli estremisti islamici. (Rum)
ARTICOLI CORRELATI