FINESTRA SUL MONDO
 
Finestra sul mondo: Flebili speranze per il Ceta
Berlino, 25 ott 2016 10:46 - (Agenzia Nova) - “L'Unione europea vuole combattere fino all'ultimo secondo per l'accordo di libero scambio Ceta”. Questo è quanto dichiarato dal Presidente dell’Unione Europea Donald Tusk dopo la decisione della Vallonia di non avallare il trattato di scambio commerciale fra Europa e Canada. Il Presidente della Confindustria tedesca Ulrich Grillo ha definito quella del "no" della Vallonia una “giornata nera” per la politica commerciale dell'Europa, che è collegata ad una grande perdita di fiducia nell'Ue. Anche il Presidente dell’associazione dei costruttori di ingegneria meccanica “Vdma”, Eric Schweitzer, vede nel mancato accordo un “errore temporaneo” che costituisce un segnale d’allarme, come ha dichiarato ad “Handelsblatt”. Le posizioni dei 28 Paesi dell’Unione rispetto all’accordo sono articolate, e anche all’interno della Germania non mancano le divisioni. Manfred Weber, capogruppo del Ppe presso il Parlamento europeo, ha detto che “deve essere fatto tutto il possibile per portare a buon fine l’accordo, altrimenti il danno economico e, soprattutto, politico sarebbe enorme”. Per far questo Weber si è detto favorevole a limitare l’influenza degli Stati membri in taluni campi specifici della politica comunitaria. Occorre "separare gli ambiti tra politica commerciale e democrazia o trasparenza", ha ribadito il politico della Csu. nel frattempo, in assenza di un accordo unanime nell'Ue, è stato rinviato l’incontro tra il Presidente dell’Unione europea Donald Tusk e il Primo ministro canadese Justin Trudeau, che sarebbe dovuto coincidere con la firma del trattato. Il ministro dell’Economia tedesco Sigmar Gabriel (Spd) ha ribadito di essere al con tutte le parti interessate per facilitare l'accordo, mentre Markus Ferber (Csu) ha detto che il problema è determinato solo da una richiesta di maggior denaro da parte della Vallonia. Scetticismo sull’accordo anche da parte di Alexander Graf, dell’Fdp. (Sit)
ARTICOLI CORRELATI