MAROCCO
Mostra l'articolo per intero...
 
Marocco: morte leader Polisario Abdelaziz non avrà impatti su crisi Sahara (2)
Rabat, 03 giu 2016 12:27 - (Agenzia Nova) - Per Rabat Abdel Aziz “è sempre stato personalmente coinvolto nei progetti destabilizzanti da parte dell'Algeria contro il Marocco". Secondo i media marocchini il bilancio di 40 anni di leadership di Abdel Aziz nel Fronte Polisario è alquanto negativo: il movimento non ha assistito alla nascita di alcuna democrazia interna, sono state registrate continue violazioni dei diritti umani, casi di arricchimento illecito e coinvolgimento nel contrabbando. Inoltre per la stampa di Rabat il leader saharawi ha consentito l'installazione del jihadismo nei campi di Tindouf e sfruttato il racket dei sequestri compiuti dagli estremisti islamici. Nella nota diffusa dalla stampa marocchina si parla anche del suo collegamento tra il leader del Fronte Polisario “con i regimi totalitari di Muammar Gheddafi in Libia e Fidel Castro a Cuba nei cui paesi i bambini saharawi sono stati inviati”. Il commento rileva come "malgrado sia strettamente legato all'Algeria, è stato sepolto nella zona di Bir Lahlou, in Marocco e non su territorio algerino, sul letto di morte avrebbe fatto scrivere nel suo testamento di essersi pentito e di voler essere inumato in territorio marocchino". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI