DIFESA
 
Difesa: Kurdistan iracheno, prosegue l’impegno degli addestratori militari italiani
Roma, 12 gen 2016 09:48 - (Agenzia Nova) - ​Anche durante le festività appena trascorse, gli addestratori militari italiani dei Mobile training teams (Mtts) e degli Advice and assist (A&A) hanno continuato l’attività addestrativa richiesta dal ministro dei Peshmerga curdo agli addestratori della coalizione internazionale che compongono il Kurdistan training coordination center (Ktcc). Lo riferisce il sito web del ministero della difesa. L’attività degli addestratori militari italiani a Erbil si incentra, tra l’altro, sulle procedure contro gli ordigni esplosivi improvvisati, sulla gestione delle informazioni proprie dell’intelligence militare, sull’attività di scorta e il movimento tattico diurno e notturno in contesti urbani e in campo aperto. Il tutto viene svolto in un periodo operativo molto intenso per le Forze di Sicurezza irachene, impegnate su più fronti nella lotta contro lo Stato islamico. Nell’ultimo anno, dall’avvio della missione addestrativa, le Forze della coalizione hanno addestrato complessivamente oltre 5.500 militari curdi, dei quali circa 2.500 sono stati formati dai militari italiani. Con 200 militari, su 600 del Ktcc, l'Italia risulta essere il Paese che fornisce il contingente più numeroso alla coalizione in termini di addestratori. (Res)
ARTICOLI CORRELATI