ARABIA SAUDITA
 
Arabia Saudita: i vertici dell'inteligence nel mirino del nuovo re Salman
Riad, 30 gen 2015 09:39 - (Agenzia Nova) - Oltre ai membri del governo e agli emiri, anche i vertici dei servizi segreti sono entrati nel mirino del nuovo re saudita Salman. A pochi giorni dalla sua ascesa al trono, il nuovo monarca sta consolidando la sua presa del potere, con un ampio rimpasto di governo. Dopo aver destituito i due figli del defunto re Abdullah, è ora la volta dei capi dell'inteligence. Così, dopo il principe Meshaal, governatore della regione della Mecca, e il principe Turki, che ha governato la capitale Riad, verranno rimossi anche il principe Khalid bin Bandar bin Abdul Aziz al Saud, capo dell'inteligence e il principe Bandar bin Sultan, cui sarà tolto l'incarico di Segretario generale del Consiglio di Sicurezza Nazionale e consigliere del re. Tra i membri del governo, il ministro del Petrolio Ali al Nuaimi, il ministro degli Esteri principe Saud al Faisal, e il ministro delle Finanze Ibrahim al Assaf, manterranno invece i loro posti nel governo.
(Res)
ARTICOLI CORRELATI