NIGERIA
 
Nigeria: portavoce presidenziale, governo era al corrente dell’arresto ex ministro del Petrolio Alison-Madueke
Abuja, 06 ott 2015 09:56 - (Agenzia Nova) - Le autorità nigeriane erano al corrente dell’arresto dell’ex ministro del Petrolio Diezani Alison-Madueke, arrestata la scorsa settimana a Londra con l’accusa di corruzione e riciclaggio di denaro. Lo ha precisato il portavoce della presidenza di Abuja, Garba Shehu, il quale ha fatto sapere che “il governo è stato informato e il Dipartimento dei servizi di Stato (Dss) sta collaborando con le agenzie di sicurezza del Regno Unito per gestire la questione". La Alison-Madueke, in carica tra il 2010 e il maggio scorso sotto la presidenza di Goodluck Jonathan, era stata firmata dall’Unità internazionale anti-corruzione della britannica National Crime Agency (Nca) insieme ad altre quattro persone di cui è tuttora ignota l’identità. L’ex ministro si è detto finora estraneo alle accuse, secondo le quali avrebbe sottratto alle casse dello Stato circa 20 miliardi di dollari di denaro pubblico durante il proprio incarico governativo. Sempre ieri il tribunale di Londra che la sta processando ha disposto il sequestro di una somma di denaro pari a circa 41 mila dollari nei confronti dell’ex ministro. a somma, fanno sapere fonti giudiziarie, potrà essere sequestrata per un periodo massimo di sei mesi. (Res)
ARTICOLI CORRELATI