KUWAIT
Mostra l'articolo per intero...
 
Kuwait: smantellata una cellula dello Stato islamico (2)
Kuwait, 20 nov 2015 11:46 - (Agenzia Nova) - In settembre sette persone sono state condannate a morte, di cui cinque in contumacia, per l’attentato in Kuwait rivendicato dallo Stato islamico (Is) contro una moschea sciita avvenuto il 26 giugno scorso, costato la vita a 26 sciiti e il ferimento di altri 227 fedeli. Un totale di 29 imputati, tra cui sette donne, erano finiti sotto processo con l'accusa di aver aiutato un kamikaze saudita. Gli altri cinque condannati sono a piede libero e includono due fratelli sauditi condannati per traffico di esplosivi utilizzati nell'attacco. Il tribunale ha assolto 14 imputati e condannato gli altri a pene detentive fino a 15 anni. Gli imputati includono sette kuwaitiani, cinque sauditi, tre pakistani e 13 arabi apolidi, così come un’altra persona non identificata ancora a piede libero. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI