KUWAIT
Mostra l'articolo per intero...
 
Kuwait: smantellata una cellula dello Stato islamico (3)
Kuwait, 20 nov 2015 11:46 - (Agenzia Nova) - Il primo attacco sul suolo kuwaitiano rivendicato dallo Stato islamico ha acuito lo scontro settario nel piccolo emirato guidato dalla dinastia sunnita degli al Sabah, in un paese dove circa un terzo dei 3,3 milioni di abitanti è di fede sciita. Una strategia utilizzata anche in Arabia saudita, dove nel mese di maggio due attentatori suicidi si sono fatti esplodere nella moschea sciita di al Qadeeh, nel governatorato orientale di Qatif, uccidendo 21 persone, e davanti alla moschea sciita di Dammam, nell’area orientale del paese, uccidendo quattro persone. Per compiere questi due attacchi l’Is ha scelto di utilizzare cittadini sauditi. Era saudita anche il kamikaze che si è fatto saltare in aria nella Moschea Imam Sadiq, nel cuore della capitale del Kuwait, causando 26 morti e 227 feriti. (Res)
ARTICOLI CORRELATI