SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Iraq, esercito libera villaggi di Salah al Din da Stato islamico
Baghdad, 21 set 15:45 - (Agenzia Nova) - Prosegue l’avanzata dell’esercito iracheno nel nord dell’Iraq contro lo Stato islamico. In un comunicato diffuso dalle forze armate di Baghdad si legge che i soldati, coadiuvati dalle forze popolari composte dalle milizie a maggioranza sciita, hanno liberato una serie di villaggi a nord-est di Sharqat, nella provincia sunnita di Salah al Din. Il premier iracheno, Haider al Abadi, ha annunciato questa mattina il lancio dell'operazione a est di Sharqat. I villaggi liberati oggi sono Ain Kawa, Knaus, Shandar Al-Ulaya, Husher Laluk, Shirawa، Sisbana, e Hassarouk. Nella nota si parla anche di oltre 50 miliziani dello Stato islamico nascosti in questi villaggi uccisi nel corso dell’offensiva.

Questa mattina il premier iracheno ha annunciato anche l'inizio della prima fase della liberazione di Hawija, nella provincia di Kirkuk. Il capo dell'esecutivo di Baghdad ha promesso di liberare ogni lembo di terra dalla presenza dei combattenti dello Stato islamico (Is), riferisce un comunicato dell'ufficio di Abadi. L'operazione per liberare Hawija è iniziata alle 6 di questa mattina e non vedrà la partecipazione delle forze curde Peshmerga. "All'alba di un nuovo giorno per l'Iraq, annunciamo la prima fase dell'operazione per liberare Hawija, adempiendo al nostro impegno verso il popolo iracheno di liberare tutto il territorio iracheno dalla presenza dei combattenti", si legge nel comunicato. "Rivolgendomi alle nostre forze eroiche di ogni genere - ha detto Abadi - stiamo combattendo contemporaneamente e stiamo conseguendo una vittoria dietro l'altra".

L'operazione ad Hawija era già stata data per imminente un'offensiva delle forze irachene. La decisione del consiglio provinciale di Kirkuk di far partecipare i cittadini della provincia al referendum sull'indipendenza della regione autonoma del Kurdistan iracheno, programmato per il 25 settembre, ha spinto però le forze irachene a rimandare l'operazione ad Hawija e anticipare quella ad al Qaim, nel governatorato di Anbar, lanciata sabato scorso. Ora le forze di Baghdad sono impegnate su tre fronti: ad Hawija, nel governatorato di Salah al Din (ad est di Sharqat) e nell'Anbar. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI