SIRIA
 
Siria: premier italiano Gentiloni, pieno sostegno ad impegno Onu nel paese
New York, 20 set 22:15 - (Agenzia Nova) - La Siria continua ad essere fonte di preoccupazione e dolore e “dopo anni di violenze, salutiamo con favore gli sforzi per promuovere tregue locali e zone di de-escalation”, ma “ricordiamo anche che l’unica strada per la risoluzione del conflitto è quella di un processo politico realistico e credibile”. Lo ha dichiarato dal presidente del Consiglio italiano, Paolo Gentiloni, intervenendo oggi all’Assemblea generale delle Nazioni Unite in corso a New York. Nel suo intervento il premier ha sottolineato che “non possono esserci stabilità, pace e ricostruzione, né vittoria sul terrorismo, o il ritorno dei rifugiati, senza una transizione politica e inclusiva che riunisca tutte le componenti società siriana”. Gentiloni ha aggiunto che “per questo motivo voglio riaffermare qui il nostro pieno sostegno al ruolo dell’Onu” e dell’inviato speciale Staffan de Mistura, e incoraggiare il sostegno degli attori regionali alla “road map” della risoluzione 2254 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Il presidente del Consiglio ha inoltre sottolineato che “non può esserci vera pacificazione senza giustizia, ovvero accertare le responsabilità di chi ha commesso crimini atroci, in questi anni, a partire dall’uso di armi chimiche”.
(Sic)
ARTICOLI CORRELATI