IRAQ
Mostra l'articolo per intero...
 
Iraq: intelligence militare annuncia arresto di un "pericoloso terrorista" dello Stato islamico (2)
Baghdad, 11 mag 10:41 - (Agenzia Nova) - Dall’inizio dell’anno in Iraq sono decedute 1.660 persone in atti di terrorismo, violenza e conflitti armati in Iraq, mentre altre 2.507 sono rimaste ferite. Il dato di aprile è comunque in calo rispetto a marzo (548 morti e 567 feriti) e allo stesso periodo dello scorso anno (410 morti e 973 feriti). "I terroristi di Daesh (acronimo arabo di Stato islamico in Iraq e nel Levante) fanno esplodere auto-bombe nei quartieri residenziali a Mosul e attaccano i civili che fuggono disperatamente dai combattimenti, dal momento che le forze di sicurezza liberano sempre più territori", ha dichiarato l’inviato Onu in Iraq, Jan Kubic. "Ma le atrocità di Daesh non sono limitate alle sole zone di combattimento. Non risparmiano nessuno. Colpiscono le aree liberate dove i civili stanno cercando di ricostruirsi una vita. Usano attentatori suicidi come nell'attacco nel territorio sunnita di Tikrit, nel governatorato di Salah Al Din, dello scorso primo aprile", ha aggiunto Kubic, sottolineando che “la campagna di terrorismo di Daesh non è riuscita a indebolire la volontà e l'unità del popolo iracheno, che vede la vittoria contro i terroristi sempre più portata di mano”. (I (Irb)
ARTICOLI CORRELATI