SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: Grecia-Cina, incontro del 12mo comitato interministeriale ad Atene
Atene, 20 set 18:15 - (Agenzia Nova) - Grecia e Cina hanno discusso delle strategie per il rafforzamento degli interscambi commerciali e degli investimenti nel corso del 12mo comitato interministeriale. La riunione è avvenuta oggi ad Atene e, come evidenzia la stampa greca, l'ultimo incontro del comitato risaliva al 2012. Il vice ministro degli Esteri greco, George Katrougalos, ha dichiarato che le relazioni tra le due nazioni "sono al livello massimo", augurandosi che questo possa portare a risultati concreti. Dopo aver illustrato le ottime prospettive dell'interscambio commerciale tra i due paesi, il viceministro greco ha sottolineato che il tasso delle esportazioni è "recentemente aumentato del 60 per cento". Il capo della delegazione cinese, il vice ministro del Commercio Gao Yan, ha affermato che la Cina è interessata ad aumentare le importazioni greche e ha invitato il governo a facilitare gli investimenti per incoraggiare l'interesse commerciale nei settori dell'infrastruttura, dell'energia, del trasporto marittimo e delle telecomunicazioni. Il comitato si è dato appuntamento per novembre 2018 in Cina.

"La presenza della Cina, ospite d’onore alla 82ma edizione della Fiera di Salonicco rappresenta il momento culminante di una relazione che si è andata rafforzando negli ultimi anni e che potrà farlo anche in futuro", ha affermato lo scorso fine settimana il primo ministro greco Alexis Tsipras, in occasione della giornata inaugurale della Fiera. Tsipras ha sottolineato come gli investimenti cinesi siano i benvenuti in Grecia, auspicando che un maggior numero di compagnie entri nel mercato ellenico. “L’iniziativa strategica del governo cinese di investire più di mille miliardi di dollari a livello globale per il progetto della Nuova Via della seta trova la Grecia in una fase di ripresa dopo la crisi economica, in un momento in cui dobbiamo avvantaggiarci della nostra posizione all’incrocio di tre continenti e divenire un hub globale per il trasporto, il commercio e l’energia”, ha affermato il primo ministro di Atene. In quest'ottica, ha proseguito Tsipras, “il grande investimento di Cosco nel porto del Pireo hanno dato inizio ad una serie di operazioni e manifestazioni di interesse da parte cinese, in un momento in cui il paese ne ha grande bisogno. Siamo in attesa di ricevere altri investitori, che sono sempre benvenuti”.

Il premier greco ha poi sottolineato come vi sia un grande potenziale di cooperazione bilaterale nel settore del turismo, dicendosi felice per l’introduzione di un collegamento aereo diretto da Atene a Pechino, a partire dal 30 settembre. L’edizione della Fiera di Salonicco di quest'anno ha avuto un'attenzione particolare al rafforzamento dei contatti commerciali tra Europa, Cina e Stati dell'Unione economica euroasiatica. Nell'edizione 2017 la Cina è stata presente come ospite di onore; sono circa 150 le aziende cinesi che hanno preso parte alla Fiera, tra cui 25 del settore high-tech provenienti dall'area di Shanghai. Nel corso dell'evento sono stati organizzati anche due forum greco-cinesi, uno incentrato sulle nuove tecnologie e sulle telecomunicazioni, l'altro sull'energia. Tra le aziende presenti a Salonicco, anche la Cosco, che gestisce il porto ateniese del Pireo, la società Huawei e la China Development Bank. (Gra)
ARTICOLI CORRELATI