TERRORISMO
Mostra l'articolo per intero...
 
Terrorismo: Alfano, auspichiamo liberazione territori controllati da Stato islamico entro fine anno (2)
Roma, 04 mag 09:52 - (Agenzia Nova) - In questo contesto, ha proseguito il ministro, l’Italia è pronta a lavorare “per allentare le tensioni e facilitare il ristabilimento di una tregua e un dialogo fra il governo turco e gli indipendentisti curdi”, un fatto che “è nell’interesse delle parti, ma anche del futuro della Siria oltre che ovviamente della lotta contro lo Stato islamico”. Tuttavia, ricorda Alfano, “una volta privato della sua base territoriale, l’Is resterà una grave minaccia per la sicurezza, verosimilmente sotto forma di un’organizzazione terroristica criminale di tipo tradizionale”. Per questo motivo, ha aggiunto il ministro, è necessario che l’impegno italiano “nella regione, nel quadro della coalizione internazionale, sia constante” nel tentativo di impedire un ritorno del “sedicente califfato, magari sotto altre spoglie o sotto un’altra guida. Ciò implica un sostegno alle riforme, la riconciliazione in Iraq e a una transizione politica in Siria”. (Res)
ARTICOLI CORRELATI