LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: portavoce governo Tripoli a "Nova", da Italia appoggio logistico per liberare gli ostaggi
Tripoli, 06 nov 2016 10:00 - (Agenzia Nova) - L’Italia ha offerto “un appoggio logistico alle forze di sicurezza libiche che hanno liberato i due italiani” Danilo Calonego e Bruno Cacace, tecnici della Con.I.Cos rapiti il 19 settembre scorso nel sud della Libia. Intervistato da "Agenzia Nova”, il portavoce del governo di accordo nazionale di Tripoli (riconosciuto dalla comunità internazionale), Ashraf al Thulati, ha spiegato che “la liberazione è avvenuta nel corso di un’operazione condotta in collaborazione tra le forze libiche e quelle italiane. Il governo italiano ci ha offerto l'appoggio logistico per individuare il luogo nel quale erano detenuti gli ostaggi nel cuore del Sahara libico”. L’operazione militare è stata però condotta dalle “forze del governo libico con un blitz scattato alle 22 di venerdì (4 novembre) che ha portato all’arresto di alcuni miliziani e alla liberazione degli ostaggi”. Il portavoce del governo di Tripoli ha ribadito inoltre che “la banda armata responsabile del sequestro non ha legami con lo Stato islamico ma fa parte di un gruppo criminale”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI