TURCHIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Turchia: Valeria Giannotta (Cipmo), società sempre più polarizzata a un anno dal fallito golpe
Roma, 14 lug 17:12 - (Agenzia Nova) - A un anno dal fallito golpe del 15 luglio 2016, la Turchia sta vivendo un momento difficile in cui la società è sempre più polarizzata, malgrado l’iniziale periodo di “catarsi” seguito al tentativo di colpo di Stato. E’ quanto sostiene Valeria Giannotta, attuale direttore del Centro italiano per la pace in Medio Oriente (Cipmo) e già docente di relazioni internazionali presso l’Università di Ankara, in un’intervista ad “Agenzia Nova” alla vigilia del primo anniversario del fallito golpe, costato la vita a 249 persone la notte del 15 luglio 2016. “Questo ultimo anno – ha spiegato la Giannotta – è stato sicuramente nefasto per la Turchia, dopo il golpe infatti ci sono stati attentati terroristici, come quello di capodanno a Istanbul (rivendicato dallo Stato islamico), è stato ucciso l’ambasciatore turco ad Ankara (Andrej Karlov, assassinato da un agente di polizia turco a dicembre 2016). E’ stato un anno movimentato, ma ha segnato un punto di svolta nella storia del paese”. (segue) (Gla)
ARTICOLI CORRELATI