QATAR
Mostra l'articolo per intero...
 
Qatar: crisi tra Stati Golfo, il ruolo di Kuwait, Turchia, Usa e Russia (5)
Riad, 12 giu 15:25 - (Agenzia Nova) - Lo scorso 7 giugno, Ankara ha compiuto un passo ulteriore, accelerando l'espansione del contingente militare nella sua base in Qatar e l'avvio di programmi di formazione congiunti tra le forze di sicurezza dei due paesi. Il giorno dopo il presidente turco Erdogan ha ratificato due accordi che prevedono il dispiegamento di truppe di Ankara nella base militare in Qatar e l'addestramento della gendarmeria dell'emirato. Secondo quanto riferito dalla presidenza turca, gli accordi consentiranno di migliorare le capacità operative delle forze armate del Qatar e rafforzare la cooperazione militare fra i due Stati, in base ad un accordo firmato ad aprile a Doha, prosecuzione di un'intesa. L'accordo prevede, inoltre, lo svolgimento di esercitazioni congiunte per contribuire alla pace regionale ed internazionale, come riferisce il quotidiano turco "Hurriyet". L'addestramento delle forze della gendarmeria del Qatar da parte della Turchia rientra invece in un accordo firmato dai due ministeri dell'Interno nel dicembre del 2015. A riguardo, lo scorso 10 giugno, il ministro degli Esteri di Ankara, Mevlut Cavusoglu, ha spiegato che l'invio di militari turchi nella base in Qatar ha l'obiettivo di mantenere la stabilità dell'intera area del Golfo, e non è diretto nei confronti di nessun paese dell'area. La Turchia continuerà ad agire per risolvere la crisi diplomatica tra il Qatar e gli altri paesi, che accusano Doha di finanziare il terrorismo, ha concluse il titolare della diplomazia di Ankara. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI