GAMBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Gambia: tra Parigi e Bruxelles, il nuovo presidente Barrow si presenta ai leader europei (7)
Banjul, 14 mar 19:00 - (Agenzia Nova) - L’agenzia fu creata dall’ex presidente Jammeh un anno dopo la sua presa del potere attraverso un colpo di stato nel 1994 ed è stata a lungo una delle istituzioni più temute nel paese. Prima di smantellare la rete di funzionari strettamente legati all'ex presidente, Barrow aveva intaccato alcune delle scelte politiche più visibili del suo predecessore. A metà febbraio aveva nominato l’avvocato ed ex procuratore delle Nazioni Unite Hassan Bubacar Jallow nuovo presidente della Corte suprema di Banjul. E di grande impatto, anche se abbondantemente annunciata, è stata la scelta di fare marcia indietro sulla decisione di sfilare il paese dalla giurisdizione della Corte penale internazionale (Cpi) dell'Aja. “Come governo impegnato nella promozione dei diritti umani, della democrazia, del buon governo e del rispetto dello stato di diritto, riaffermiamo l'impegno del Gambia a rispettare i principi sanciti dallo Statuto di Roma della Corte penale internazionale. Quest’azione è in linea con la nostra visione di un nuovo Gambia democratico", recitava una nota di Barrow dei primi del mese. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI