GIORDANIA-TURCHIA
 
Giordania-Turchia: presidente Erdogan incontra re Abdullah II, paesi musulmani accrescano cooperazione
Amman, 21 ago 19:26 - (Agenzia Nova) - Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha invitato i paesi musulmani ad accrescere la cooperazione reciproca per fronteggiare le difficoltà. Il messaggio di Erdogan è giunto da Amman, dove ha incontrato il sovrano hascemita Abudullah II. La visita in Giordania del capo dello Stato turco, accompagnato dal capo della diplomazia di Ankara, Mevlut Cavusoglu, avviene in occasione del 70mo anniversario dell’instaurazione delle relazioni diplomatiche fra i due paesi. “Il mondo musulmano sta attraversando un periodo di difficoltà. In quanto musulmani dobbiamo mantenere la solidarietà regionale”, ha affermato Erdogan nel corso del discorso pronunciato presso la residenza reale di Hussainiyya. Nel corso dell’incontro con il re di Giordania, custode della moschea di Al Aqsa a Gerusalemme, il presidente turco ha discusso della questione israelo-palestinese e delle tensioni scoppiate lo scorso 14 luglio presso la Spianata delle moschee. “Continueremo a sostenere il ruolo della Giordania per preservare i luoghi santi dell’Islam a Gerusalemme”, ha affermato Erdogan. La decisione del governo israeliano di installare dei metal detector per accedere alla Spianata delle moschee (Monte del Tempio per l’ebraismo) aveva suscitato, prima che fosse ritirata, ampio risentimento tra i palestinesi e tra i paesi musulmani. Il rafforzamento della cooperazione nei settori dell’economia, degli investimenti e della lotta al terrorismo sono stati alcuni degli altri temi affrontati da Erdogan e Abdullah II nel corso dell’incontro. (Res)
ARTICOLI CORRELATI