IRAQ
Mostra l'articolo per intero...
 
Iraq: milizie sciite accusate di picchiare civili sunniti a sud di Mosul
Baghdad, 26 ott 2016 09:26 - (Agenzia Nova) - Le Unità di mobilitazione popolare irachene (Pmu), composte in gran parte da sciiti, sono accusate di aver compiuto violenze ai danni della popolazione sunnita dei villaggi a sud di Mosul. Secondo quanto riferiscono fonti del comando dell’operazione di Ninive, regione in cui si trova Mosul, le milizie sciite dopo aver conquistato nei giorni scorsi alcuni villaggi a sud della città avrebbero ucciso 5 abitanti della zona. Un attivista locale ha poi diffuso sui social network un video nel quale compaiono alcuni miliziani sciiti che picchiano un ragazzo sunnita di 14 anni in un villaggio a sud di Mosul. Nel video si sentono i miliziani sciiti irridere il ragazzo che è accusato di far parte dello Stato islamico. Nei giorni scorsi Amnesty International ha accusato le milizie sciite di aver compiuto abusi in Iraq e violazioni dei diritti umani nel quadro della lotta allo Stato islamico. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI