TUNISIA
 
Tunisia: presidente associazione imprese incontra nuovo ambasciatore Ue
Tunisi, 26 ott 2016 09:30 - (Agenzia Nova) - La situazione economica della Tunisia e del Nord Africa, nonché la cooperazione bilaterale tra l'Unione europea e la Tunisia: questi gli argomenti al centro del colloqui tenuti ieri tra la presidente dell’Unione tunisina dell’industria, del commercio e l’artigianato (Utica), Wided Bouchamaoui, e il nuovo ambasciatore dell’Ue a Tunisi, Patrice Bergamini. Oltre ai temi di attualità e alla situazione in Tunisia, le due parti hanno discusso anche delle prospettive di sviluppo della cooperazione bilaterale tra l'Ue e la Tunisia e del ruolo della Tunisia nello sviluppo regionale, nel contesto dei rapidi cambiamenti avvenuti nell’area. L'Unione europea dovrebbe raddoppiare la sua assistenza finanziaria alla Tunisia nel 2017, erogando fino a 300 milioni di euro per sostenere le riforme nel paese. L’ammontare degli aiuti finanziari è stato deciso il 17 ottobre, a margine di una riunione dei ministeri degli Estri dell’Ue che si è tenuta a Lussemburgo. È inoltre previsto il mantenimento di un elevato livello di finanziamento fino al 2020, sulla base dello stato di avanzamento delle riforme annunciate nel piano di sviluppo strategico del governo, rispondendo alle necessità più urgenti del paese. Allo stesso tempo, il Consiglio appoggia il proseguimento dell’assistenza macro-finanziaria dell’Ue ed accoglie con favore la recente adozione di un secondo programma di aiuti del valore di 500 milioni di euro. L'assegnazione media annua dell'Ue alla Tunisia è stata negli ultimi tre anni di circa 170 milioni di euro.


(Tut)
ARTICOLI CORRELATI