SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Croazia, avviati lavori per costruzione terminale Gnl nell'isola di Veglia
Zagabria, 21 ago 14:00 - (Agenzia Nova) - La Croazia ha iniziato i lavori sottomarini preliminari nella parte settentrionale del Mar Adriatico, quale primo passo verso la costruzione del terminale per il Gas naturale liquefatto (Gnl). Si tratta di uno sviluppo nella realizzazione di questo progetto energetico più volte rinviato e che dovrebbe contribuire al rafforzamento della sicurezza energetica dell'Unione europea, nell'ottica di una riduzione delle dipendenza dalle forniture di gas dalla Russia. La società Lng Hrvatska, incaricata del progetto, ha confermato al quotidiano "Novi List" che i lavori dovrebbero includere attività di ricerca e perforazioni a largo dell'isola di Veglia (Krk); tali lavori dovrebbero durare fino al 25 settembre. L'Ue ha inserito il terminale nell'isola di Veglia nella lista dei progetti di interesse comune, allo scopo di diversificare le forniture e ridurre la dipendenza dal gas russo. Bruxelles ha stanziato 101,4 milioni di euro, ovvero circa il 30 per cento del valore complessivo del progetto. Il terminale di Gnl dovrebbe essere terminato nel 2019, con una capacità stimata di circa 2 miliardi di metri cubi di gas per anno da destinare al mercato della Croazia e dei paesi dell'Europa centrale.

Il progetto è stato ideato circa dieci anni fa, con il piano originario che prevedeva un terminale a terra circa tre volte più grande dell'attuale progetto basato su un terminale flottante in mare. Alcuni problemi decisionali da parte dell'amministrazione croata hanno scoraggiato l'originale investitore nella realizzazione del progetto. Con lo sviluppo di questi giorni il rilancio del progetto per il terminale nell'isola di Veglia. Nel mentre la Croazia ha siglato con la Polonia un accordo per la creazione di un corridoio del gas nord-sud, che potrebbe essere completato entro i prossimi tre anni. Tale progetto servierà a connettere la Croazia con il nuovo terminale Gnl già completato nel 2016 dalla Polonia nel Mar Baltico, nel porto di Swinoujscie. (Zac)
ARTICOLI CORRELATI