CIPRO
Mostra l'articolo per intero...
 
Cipro: stampa locale, Banca centrale favorevole a sostegno finanziario Ue per risoluzione questione cipriota
Nicosia, 04 ago 2016 10:30 - (Agenzia Nova) - Il Consiglio direttivo della Banca centrale di Cipro è favorevole a richiedere all'Ue di fornire un'appropriata assistenza finanziaria per la risoluzione della questione cipriota. Lo riferisce la stampa cipriota secondo cui questa assistenza potrebbe concretizzarsi nella forma di prestiti da parte della Banca europea per gli investimenti (Bei). Le dichiarazioni, riprese da un articolo del quotidiano statunitense "Wall Street Journal", sono state espresse dall'esponente del Consiglio direttivo della Banca di Cipro, Josef Ackermann, secondo cui "molto altro è ancora necessario". Secondo Ackermann bisognerebbe valutare anche finanziamenti speciali dagli stati Ue, insieme a prestiti a lungo termine, con bassi interessi e un periodo di grazia da parte di agenzie come il Meccanismo europeo di stabilità (Esm). Secondo il banchiere svizzero membro del consiglio direttivo della Banca centrale cipriota, il sostegno dell'Ue per la riunificazione di Cipro farebbe la differenza per il futuro dell'isola. L'isola di Cipro è divisa dal 1983 in due entità: la Repubblica di Cipro, stato membro dell'Unione Europea, e l'autoproclamata Repubblica Turca di Cipro del Nord (riconosciuta solo dalla Turchia, che occupa circa il 37 per cento del territorio dell'isola), in seguito all'invasione turca del luglio del 1974. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI