MOLDOVA
Mostra l'articolo per intero...
 
Moldova: leader partito Pas Sandu, in autunno nuove proteste contro modifica legge elettorale
Chisinau, 20 ago 11:12 - (Agenzia Nova) - Le proteste contro la nuova legge elettorale della Moldova riprenderanno in autunno: lo ha annunciato l'ex candidato presidenziale e presidente del Partito Azione e Solidarietà, Maia Sandu. Il leader politico dell'opposizione ha ribadito la sua posizione contraria alla nuova legislazione che assicurerebbe vantaggi ingiusti all'attuale partito di governo. In un'intervista rilasciata ieri all'emittente "Radio Free Europe", l'ex candidato presidenziale ha negato la possibilità di una riappacificazione con il governo e con il presidente Igor Dodon. "Stiamo protestando contro le modifiche al sistema elettorale, in quanto questo passo equivale ad un tentativo di manipolare le elezioni. Dodon, da parte sua, sta cercando di promuovere i suoi interessi per costruire un paese dove un uomo solo possa decidere tutto. Crediamo in un sistema democratico, in un sistema parlamentare funzionante, non come quello che abbiamo oggi, controllato e manipolato da un suolo uomo", ha dichiarato Sandu. Lo scorso 30 luglio, proteste su larga scala si sono svolte a Chisinau di fronte al palazzo del Parlamento dove migliaia di persone sono scese in piazza per manifestare contro il cambiamento del sistema elettorale. I dimostranti si sono riuniti di nuovo per le strade di Chisinau per protestare contro le politiche perseguite dal presidente della Repubblica Dodon e il leader del Partito Democratico, Vladimir Plahotniuc, e per chiedere l'abolizione della legge sul sistema del voto misto. (segue) (Moc)
ARTICOLI CORRELATI