GERMANIA-TURCHIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Germania-Turchia: Ankara ritira le accuse alle aziende tedesche di "finanziare il terrorismo"
Berlino, 25 lug 10:10 - (Agenzia Nova) - La Turchia ha ritirato il controverso elenco di quasi 700 aziende tedesche che accusava di "finanziare il terrorismo", a causa dei loro presunti legami con l'organizzazione del predicatore Fethullah Gulen, accusato da Ankara di aver pianificato il tentativo di golpe dello scorso anno. Lo ha annunciato un portavoce del ministro dell’Interno tedesco Thomas de Maiziere (Cdu) lunedì a Berlino. Il ministro dell'Interno turco ha chiarito in una conversazione telefonica con il suo omologo tedesco un “problema di comunicazione”, ha detto de Maiziere. La scorsa settimana era stato il quotidiano “Die Welt” a riferire dell’esistenza della lista che era stata consegnata alle autorità federali. Inizialmente si parlava di 68 aziende tedesche, tra cui la Daimler e la Basf, coinvolte in presunto favoreggiamento del terrorismo ai danni della Turchia; poi il numero era salito addirittura fino a 700 nominativi. L'intera questione, negli ambienti governativi di Berlino, era stata definita “assurda” e “ridicola”. La Polizia giudiziaria aveva chiesto alle autorità turche maggiori informazioni, ma non aveva ricevuto risposta. Il ministro dell’Economia turco, Nihat Zeybekci, aveva quindi negato la scorsa settimana l’esistenza di una lista nera. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI