SIRIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Siria: attivisti, 27 morti in nuovo raid del regime su Aleppo (3)
Roma, 19 nov 2016 15:55 - (Agenzia Nova) - L’organizzazione non governativa Medici senza frontiere (Msf) ha potuto confermare ieri che due ospedali nell’area assediata di Aleppo est, in Siria, sono stati colpiti da bombardamenti aerei lo scorso 16 novembre, un giorno dopo il rilancio degli attacchi contro la zona della città controllata dall’opposizione. I due ospedali attaccati, fa sapere Msf in una nota, erano un ospedale pediatrico e un ospedale specializzato in chirurgia e sembra che quella mattina la zona sia stata colpita più di 50 volte. L’ospedale pediatrico colpito è l’unico ospedale specializzato in pediatria nell’area assediata. Lo staff dell’ospedale è riuscito a trasferire i bambini, tra cui alcuni neonati prematuri, dai loro lettini e dalle incubatrici nel sotterraneo dell’edificio per proteggerli dal bombardamento. Dall’inizio dell’assedio, nel mese di luglio, gli ospedali in funzione ad Aleppo Est sono stati danneggiati in 29 diversi attacchi. Alcuni ospedali sono stati colpiti più volte e sono stati costretti a chiudere. Entrambi gli ospedali colpiti il 16 novembre erano supportati da Msf e da altre organizzazioni. (Res)
ARTICOLI CORRELATI