SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: ministro algerino riceve ambasciatori Usa e Francia, focus su gare settore rinnovabili
Algeri, 14 lug 2016 14:30 - (Agenzia Nova) - Il ministro dell'Energia Noureddine Boutarfa ricevuto gli ambasciatori di Stati Uniti e Francia, rispettivamente Joan Polaschik e Bernard Emie, per colloqui sulla cooperazione in campo energetico e in particolare sui progetti per sfruttare le fonti rinnovabili. Secondo quanto si legge in un comunicato del ministero algerino, il rappresentante Usa ha definito "eccellente" la collaborazione tra Algeria e Stati Uniti nel settore energetico. La Polaschik ha espresso la volontà di rafforzare la collaborazione nel campo degli idrocarburi e delle energia da fonti rinnovabili. La rappresentante diplomatica Usa ha confermato l'interesse delle aziende statunitensi nella prossima gara per gli investimenti nelle energie "verdi" che verrà a annunciata a breve. L'ambasciatore ha anche discusso della partecipazione del suo paese alla 15ma edizione del Forum internazionale per l'energia (Ief15), in programma dal 26 al 28 settembre ad Algeri. L'evento, ha detto l'ambasciatore, rappresenta l'occasione per discutere, fra le altre cose, dell'attuale situazione del mercato mondiale del petrolio e del dialogo tra produttori e consumatori. I colloqui con l'ambasciatore francese hanno riguardato anche questi il rafforzamento delle relazioni di cooperazione tra i due paesi nel campo degli idrocarburi e delle energie da fonti rinnovabili. L’Algeria investirà 60 miliardi di dollari nei prossimi 14 anni nel settore delle energie rinnovabili nell’ottica di preparare l’era post petrolifera. Lo ha reso noto il ministro dell’Energia e delle miniere Noureddine Bouterfa, durante un’intervista rilasciata al quotidiano algerino “Echourouk”. Bouterfa ha detto che la sua missione principale alla guida del dicastero dell’Energia sarà quella di sviluppare le energie rinnovabili, in particolare quella solare e quella eolica. Il solare e l’eolico rappresentano, secondo il ministro, il futuro su cui si basa la sicurezza energetica del paese. Per quanto riguarda, invece, il ruolo dell’Algeria all’interno dell’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (Opec), Bouterfa ha detto che si impegnerà per ristabilire il ruolo che il paese ha ricoperto in passato. Infine, per ciò che concerne le esportazioni, Bouterfa ha precisato che lavorerà affinché la compagnia nazionale energetica Sonatrach riconquisti il mercato europeo del gas naturale. Intervenuto sull’aumento delle tariffe dell’elettricità e del gas, il ministro algerino ha chiarito che si tratta di un’iniziativa necessaria per salvare la compagnia Sonelgaz, consentendole di fare investimenti e continuare a garantire le forniture di energia. Bouterfa, che in precedenza è stato direttore generale di Sonelgaz, ha evidenziato la necessità di ricorrere ai prestiti stranieri per finanziare i progetti della società energetica algerina. (Ala)
ARTICOLI CORRELATI