EGITTO
 
Egitto: turista italiano arrestato, tra una settimana udienza al tribunale di Hurghada
Il Cairo, 12 ago 15:00 - (Agenzia Nova) - Tra una settimana i giudici del tribunale di Hurghada, in Egitto, si esprimeranno sulla permanenza in carcere del turista italiano Ivan Pascal Moro, arrestato ieri con l’accusa di aver picchiato a morte un ingegnere egiziano con il quale aveva avuto un violento alterco a Marsa Alam, sul Mar Rosso. Lo riferiscono fonti locali ad “Agenzia Nova”. L’udienza si terrà il 19 agosto prossimo “alla presenza di un interprete”, dopo che questa mattina la procura aveva ordinato quattro giorni di custodia cautelare per il cittadino italiano. La vittima, Tarek Ahmed Abdel Hamid, si occupava della supervisione dei lavori di costruzione di un albergo vicino a quello in cui alloggiava Moro, il Royal Tulip. La lite sarebbe scoppiata dopo che l’egiziano si sarebbe opposto all’intenzione del turista italiano di utilizzare, insieme alle figlie di 6 e 15 anni, la spiaggia dell’hotel in costruzione.

Hamid sarebbe morto prima di riuscire a giungere in ospedale a causa delle ferite riportate alla testa. Sul corpo dell’uomo la procura egiziana ha ordinato un’autopsia. Il console italiano a Hurghada, Alberto Barattini, è arrivato a Marsa Alam nella serata di ieri per tutelare le due figlie di Moro. “Si sta lavorando in coordinamento con l’ambasciata italiana al Cairo. Il console resterà a Marsa Alam finché le procedure per il rientro delle ragazze non saranno completate”, hanno fatto sapere fonti consolari. (Cae)
ARTICOLI CORRELATI