BOSNIA
 
Bosnia: rappresentante musulmano Izetbegovic denuncia "la retorica più incendiaria dal dopoguerra" da parte del serbo Dodik
Sarajevo , 17 lug 13:34 - (Agenzia Nova) - Le recenti dichiarazioni del presidente della Repubblica Srpska, l'entità serba della Bosnia, Milorad Dodik rappresentano "la retorica più incendiaria del dopoguerra" riscontrata nel paese balcanico. Lo ha dichiarato oggi il rappresentante musulmano nella presidenza tripartita bosniaca Bakir Izetbegovic nel corso di una conferenza stampa straordinaria. Izetbegovic ha invitato "l'ufficio dell'alto rappresentante internazionale a Sarajevo Valentin Inzko, il Consiglio per l'attuazione della pace (Pic, organismo internazionale) e la procura bosniaca a "sanzionare le dichiarazioni di Dodik". Quest'ultimo ha affermato la scorsa settimana nel corso di una commemorazione per le vittime di guerra serbe a Bratunac, al confine con la Serbia, che "i musulmani hanno nuovamente occupato la parte del paese che si affaccia al fiume Drina", ovvero la zona in cui è situata anche Srebrenica, luogo del più grande eccidio della popolazione musulmana da parte dei serbi.
(Bos)
ARTICOLI CORRELATI