IRAQ
Mostra l'articolo per intero...
 
Iraq: inviato Coalizione internazionale McGurk, referendum in Kurdistan a settembre sarebbe "destabilizzante"
Baghdad, 14 lug 15:11 - (Agenzia Nova) - Un referendum sull'indipendenza della regione autonoma del Kurdistan iracheno non dovrebbe avere luogo a settembre come previsto perché "sarebbe destabilizzante" in un momento in cui la battaglia contro lo Stato islamico non è ancora finita. Lo ha detto Brett McGurk, inviato Usa per la coalizione contro lo Stato islamico, a Washington, interrogato da un giornalista dell'agenzia di stampa curda "Rudaw". "Tenere un referendum in tempi così brevi, in particolare nelle aree contese, sarebbe, noi crediamo, significativamente destabilizzante e abbiamo fatto presente le nostre opinioni in modo chiaro", ha detto McGurk, aggiungendo che lo Stato islamico è stato cacciato da Mosul, ma occupa ancora diverse aree dell'Iraq dove sono coinvolte anche le forze curde Peshmerga. (segue) (Irb)
ARTICOLI CORRELATI