EGITTO
Mostra l'articolo per intero...
 
Egitto: deputato si dimette dopo tagli sussidi carburante (7)
Il Cairo , 30 giu 2017 18:24 - (Agenzia Nova) - Si tratta del secondo aumento dei prezzi dei carburanti e combustibili da quando la Banca centrale egiziana ha liberalizzato il tasso di cambio della sterlina nel novembre 2016. Intanto l'Autorità egiziana per la regolamentazione delle telecomunicazioni ha deciso di aumentare dell'1 per cento l’imposta sul valore aggiunto (Iva) sui servizi di telefonia mobile a partire da domani. Tutte queste misure aumentano la preoccupazione sul carovita nonostante le rassicurazioni del ministro egiziano delle Forniture Ali el Moselhy, secondo il quale nel mese di luglio i prezzi in Egitto rimarranno stabili e l’inflazione non subirà aumenti vertiginosi. L’Egitto ha iniziato nel luglio 2014 un piano nazionale per eliminare le sovvenzioni per i beni alimentari, i carburanti e l'elettricità. I tagli sono previsti generalmente nel mese di luglio, all’inizio dell’anno fiscale. (segue) (Cae)
ARTICOLI CORRELATI